Montreal Impact: al via la stagione 2019

capture

 L’ Impact di Montreal continua la preparazione in Florida e gioca oggi la prima partita di pre-campionato contro il Cincinnati FC.
Con praticamente lo stesso nucleo di giocatori e lo stesso team tecnico guidato da Rémy Garde (al suo secondo anno sulla panchina dell’ Impact), le cose dovrebbero andare in modo nettamente migliore rispetto al disastroso inizio dello anno scorso.

La stagione ufficiale inizierà con le prime sei partite fuori casa, prima del debutto casalingo, il 13 aprile, contro il Columbus Crew al Saputo Stadium.
Si comincia sabato 2 marzo contro San Jose, quindi a seguire, tra il 9 marzo e il 9 aprile, l’Impact farà tappa a Houston, Orlando, Kansas City, New York (contro il NY City FC) e a Washington, contro il D.C. United.
La squadra di Montreal affronterà tutte le squadre MLS due volte durante la stagione regolare, che si concluderà il 6 ottobre contro i New York Red Bulls a Montreal. Da notare che sei delle ultime otto partite si disputeranno al Saputo Stadium e questo è un indubbio vantaggio nel rush finale per l’accesso alla post-season. I playoff inizieranno il 19 ottobre e la finale si giocherà il 10 novembre.

Molta carne al fuoco a partire da subito per quest’anno, a cominciare dall’avvicendamento al vertice, con Joey Saputo (che ha grosse gatte da pelare a Bologna), che ha lasciato la presidenza a Kevin Gilmore, che sul suo profilo LinkIn si definisce come: ”Dirigente con esperienza significativa nel calcio, hockey e baseball, a livello professionale, nonché nel settore dell’intrattenimento dal vivo. Negoziatore responsabile di numerose operazioni chiave, inclusi accordi di affiliazione franchising, contratti di locazione,  diritti televisivi in rete e via cavo, accordi di sponsorizzazione, sviluppo e acquisizione in franchising e contratti con i giocatori”.  Niente male come CV, vedremo se alla prova dei fatti tutte queste esperienze faranno crescere la società, come tutti  a Montreal auspicano.

Nodo Piatti

L’asso argentino è sotto contratto per la stagione 2019 e l’Impact ha un anno di opzione per l’anno prossimo. In una recente intervista, Piatti ha dichiarato il suo amore per la città, ma la conferma dipenderà dalle condizioni di salute del padre e se la situazione dovesse peggiorare, bisognerà rassegnarsi a vederlo partire.

Mercato

Sicuramente le transazioni fatte sin qui non possono certo definirsi faraoniche e Rémy Garde ha fatto capire che questo è quello che passa il convento. Certo è che i tifosi hanno fame di calcio di alto livello e sperano sempre di vedere una stella di prima grandezza accasarsi a Montreal. Forse e bene ricordare (in particolare ad alcuni colleghi un po’ sciovinisti), che sono i campioni, il bel gioco e le vittorie ad attirare le folle e non viceversa, ma temo che per il momento bisognerà fare di necessità virtù, in attesa che il nuovo presidente decida in che maniera sarà opportuno muoversi a medio e lungo termine.

Speriamo bene…

Annunci

Giornalista radiofonico ed informatico, residente a Montreal e appassionato di calcio, giocato e parlato. Inviato della radio italiana di Montreal CFMB 1280, www.cfmb.ca agli incontri dell'Impact nel campionato della Major League Soccer.

Pubblicato su Stagione 2019

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: