2a giornata: Dynamo Houston – Montreal Impact 1-0

Untitled picture

Servizio completo

Seconda partita della trasferta in Texas e seconda sconfitta per l’Impact della gestione Klopas, questa volta per un solo gol di scarto e oltretutto su autorete.
La squadra si e’ comunque mossa discretamente ed e’ sembrata abbastanza tonica a livello fisico. Quello che sembra ancora non essere a punto e’ la coesione tra i reparti e il sincronismo dei movimenti.
Un gol come quello subito a Houston (autorete di Miller su tiro dal limite dell’ insopportabile Bruin) puo’ naturalmente capitare, pero’ e’ assolutamente inconcepibile la costanza con cui sono state fallite chiare occasioni da gol.
Quello che e’ mancato crudelmente ad Andrew Wenger e’ il fiuto del gol nelle occasioni che gli sono capitate sui piedi. Dicamocelo chiaramente: Wenger si crea ottime palle-gol ed e’ atleticamente dominante. Purtroppo non e’ una prima punta naturale e non ha il killer instinct del bomber di razza (e naturalmente ogni riferimento a Marco Di Vaio e’ qui puramente voluto).
Altri indizi da considerare seriamente sono le situazioni a palla inattiva ed i palloni alti scodellati in mezzo all’area.
A giudicare da quello che si e’ visto in questi primi due incontri, le punizioni da posizione favorevole vanno sicuramente perfezionate e provate con maggior insistenza in allenamento. Sara’ necessario inoltre limitare i cross morbidi e buttati a casaccio nelle mischia in area con la speranza che ne venga fuori qualcosa di buono e che sono facile preda dei portieri avversari.
A livello di classifica non e’ decisamente un bilancio positivo, ma bisogna sottolineare che si e’ vista una certa progressione della squadra sul piano del gioco e le occasioni per andare a segno come dicevamo, non sono certo mancate.
Altri punti positivi: Miller si e’ confermato un buon difensore sulla fascia destra, Felipe e Mapp sembrano trovarsi con piu’ facilita’ anche se, dirottato a sinistra, quest’ultimo non incide come sul lato opposto. La coppia Bernardello – Bernier fornisce le necessarie garanzie a centrocampo, anche se il capitano non e’ sembrato ancora al meglio della condizione. Fa’ eccezione Warner che non sembra per il momento essere in grado di apportare un contributo sufficiente.
Perkins e’ stato decisamente il migliore in campo, esaltandosi con due interventi decisivi e questo non puo’ che dare sicurezza alla difesa.

Non resta ora che attendere l’esordio casalingo sabato prossimo all 16:00 contro i Sounders di Seattle e sperare che le armi in attacco siano un po’ piu’ affiliate di quanto visto nelle prime due partite.

Ha arbitrato Yader Reyes

Questa la formazione
Perkins, Brovsky, Camara, Ferrari, Miller, Bernardello (Mallace 85’), Bernier (Smith 72’), Mapp, Felipe, Warner (Gonzalez 86’), Wenger

A disposizione non utilizzati:Bush Lefèvre, Ouimette, Pearce

Reti:
HOU – Bruin al 40′

Ammoniti (tutti per gioco falloso)
MTL – Bernardello, Camara e Felipe
HOU – Taylor e Sarkodie

Giornalista radiofonico ed informatico, residente a Montreal e appassionato di calcio, giocato e parlato. Inviato della radio italiana di Montreal CFMB 1280, www.cfmb.ca agli incontri dell'Impact nel campionato della Major League Soccer.

Tagged with: , , , , , ,
Pubblicato su Stagione 2014

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Errore: assicurati che l'account Twitter sia pubblico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: