9a giornata: St-Jose Earthquakes – Montreal Impact 2-2

Untitled picture

Servizio completo –

Partita potenzialmente pericolosa per parecchie ragioni quella che l’Impact ha disputato e pareggiato per 2-2 ieri in California contro i St-Jose Earthquakes. Anche se la squadra di casa quest’anno non ha certo brillato nelle proprie uscite ed e’ attulamente 6a in classifca, si trattava pur sempre dei campioni uscenti del campionato 2012 nella Western Division e che tra l’altro annoverano tra le proprie fila Chris Wondolowski che la scorsa stagione e’ andato a segno ben 27 volte.

Dopo un ‘inizio contrassegnato dal possesso di palla dei Quakes e da un paio di parate d’alta scuola di Perkins, al 24′ Mapp tira fuori dal cilindro un tiro a guida laser da 30 metri che si infila alla sinistra del portiere Busch dopo aver sbattuto contro il palo. Anche se l’estremo difensore appare colpevolmente in ritardo, non si puo’ non sottolineare la prodezza balistica del centrocampista dell’Impact, che nelle ultime partite sta’ decisamente sorprendendo tifosi e addetti ai lavori con delle prove di qualita’ e molto volitive. La ripresa si apre ancora nel segno di Mapp che raddoppia al 47′ spingendo in rete un cross rasoterra dalla sinistra di Wenger che aveva raccolto una corta respinta di un difensore su percussione di Romero. Anche il giocatore argentino sembra essersi definitivamente sbloccato dopo che lo staff tecnico sembra intenzionato ad utilizzarlo con regolarita’ sulla fascia sinistra. I Quakes pero’ non hanno mai smesso di crederci: girandola di sostituzione e dal 4-4-2 passano al 3-4-3 della disperazione. Al 59′ Jahn accorcia le distanze ed in un incredibile finale di partita, acciuffano il pari con la rete di Cronin in pieno recupero. Un po’ di delusione sicuramente per i tre punti sfumati ma anche un pari fuori casa non e’ certo da disprezzare. Da sottolineare la prova di Mapp, senza dubbio sugli scudi per la doppietta; le strepitose parate di Perkins, che ha salvato il  risultato in piu’ di un’occasione; la buona prova di Matteo Ferrari, al rientro dopo l’infortunio al polpaccio e quella di Felipe Martins che sembra  riprendere quota dopo un’inizio di stagione un po’ in ombra, soprattutto se lo paragoniamo a quello che il giovane brasiliano ci ha abituato a vedere la scorsa stagione. Marco Di Vaio ha giostrato su tutto il fronte d’attacco attirando i difensori verso dei lui e creando cosi’ i presupposti per i gol. L’attacante romano e’ stato sostituito da Nyassi al 65′, anche in previsione della partita del prossimo turno gia’ mercoledi’ a New York.

Formazione: Perkins, Brovsky, Camara, Ferrari, Iapichino; Mapp, Warner, Felipe (Smith 88’), Romero, Di Vaio (Nyassi 65’), Wenger (Patrice Bernier 73’)

A disposizione: Bush, Ouimette, Tissot; Lefèvre

Arbitro: M. Fischer

Ammoniti: Morrow 19’ SJ, Brovsky 22’ MTL, Warner 31’ MTL, Cronin 45’ SJ, Baca 52’ SJ, tutti per gioco falloso.

Prossimo incontro: mercoledi’ 8 maggio alle 19:30 sul terreno della Red Bull Arena contro New York.

Giornalista radiofonico ed informatico, residente a Montreal e appassionato di calcio, giocato e parlato. Inviato della radio italiana di Montreal CFMB 1280, www.cfmb.ca agli incontri dell'Impact nel campionato della Major League Soccer.

Tagged with: , , , , ,
Pubblicato su Stagione 2013

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Errore: assicurati che l'account Twitter sia pubblico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: